L’istradamento

Con il termine “Instradamento”, nel gergo forense (in gergo tecnico e nel campo delle telecomunicazioni tale termine assume un significato più ampio), s’intende il transito di un flusso dati in fonia o telematico – tipicamente una conversazione telefonica – su una rete non appartenente ad alcuno degli Operatori di telefonia a cui fanno capo l’utente chiamante o l’utente chiamato. Un tipico esempio d’instradamento è una conversazione estero su estero che transita nella rete di un paese terzo. In Italia molti servizi d’instradamento vengono forniti dalla Telecom Sparkle, un’azienda del gruppo Telecom Italia che si occupa della gestione di una propria rete di primo livello per le telecomunicazioni internazionali. Facciamo un esempio pratico: ipotizziamo che un utente di un Operatore di telefonia spagnolo voglia comunicare con un utente peruviano ossia con un utente di un Operatore di telefonia di quel paese. L’Operatore Spagnolo non possiede le infrastruture per poter effettuare questa comunicazione d’oltre oceano e quindi si affida a Telecom Sparkle la quale gli “noleggia” una linea verso il Perù. La conversazione tra i due utenti esteri è quindi INSTRADATA attraverso le linee di Telecom Sparkle. Per giurisprudenza costante l’intercettazione di questa comunicazione, da parte dell’Autorità Giudiziaria Italiana, non necessità di rogatoria internazionale in quanto la comunicazione transita nel territorio italiano.

CrimeLab – Via delle medaglie d’oro 44, 00136 Roma
+39 335 355167
Tel. 06 397 51336
info@crimelab.it
www.crimelab.it